(+39) 081 187 40 195

Il Blog di Abcom

 

 

 

 

 

5 passi base per la creazione di un sito web di un ristorante

  • Lunedì, 13 Luglio 2015 07:35
  • Scritto da 

Non sempre i ristoranti in cui si ha intenzione di andare a mangiare hanno un sito web.

Questa scelta fa si che il potenziale cliente molto spesso rinunci all'idea di recarsi in un particolare luogo, proprio perché non trova tutte le informazioni di cui avrebbe bisogno. 

Uscire e decidere di mangiare fuori comporta uno spostamento e una spesa, pertanto dotarsi di un sito internet fatto bene può fare la differenza nell'acquisizione di nuove fette di mercato. 

Abcom Media Company di Antonio Botte, è una società che si occupa di tutto ciò che riguarda lo sviluppo di siti e contenuti sul web, dal design al marketing, dalla fotografia alla grafica per arrivare all'indicizzazione sui motori di ricerca (richiedi il preventivo)

Bisogna tener conto che, seppur si è presenti sul web, non tutti i siti sono uguali. Spesso sia la struttura che i contenuti sono macchinosi e difficili e così la strada per arrivare alle fatidiche informazioni fondamentali diventa sempre più impervia. 

Ecco, in sintesi, i 5 passi base per la creazione di un sito web di un ristorante:

1) Immagini accattivanti e rilevanti: le fotografie sono fondamentali per dare un primo assaggio del servizio e stimolare l'appetito e la curiosità. In particolar modo cercare di mostrare immagini curate, giocate sui contrasti ma nello stesso luminose e coreografiche.

2) Caratterizzare fin da subito il sito con l'atmosfera più autentica dell'attività, in modo da far capire al cliente il motivo per cui preferire quel ristorante piuttosto che un altro. Una novità che si sta facendo strada, onde ottenere questo effetto, è l'uso del tour virtuale a 360° di Google Street View (vedi il nostro servizio)

3) Giocare sui colori e abbinarli alla texture grafica.

4) Inserire il menù evitando di metterlo in formato pdf, il cui caricamento potrebbe richiedere molto tempo 

5) Mettere i contatti in evidenza e collegarli alla mappa di Google Maps